home page
Stampa questa pagina Stampa questa pagina
www.ecomuseocrumiere.eu

il feltrificio


L'industria tessile ha svolto fin dall'Ottocento un ruolo di primo piano nel panorama delle attività economiche della Val Pellice: nel 1833 venne fondata la Manifattura Mazzonis di Pralafera, nel 1892 la Società Fratelli Turati di Luserna San Giovanni, nel 1901 la Ditta Vaciago sempre a Luserna San Giovanni e nel 1904 la Crumière di Villar Pellice.

Il Feltrificio di Villar Pellice nasce grazie all'impegno e alla operosità di Eugenio Crumière, tecnico feltraio francese stabilitosi in Val Pellice nel 1895. Dopo aver collaborato con le altre aziende tessili locali, avviò la produzione in proprio di feltri per cartiere dotandosi di macchinari molto avanzati sotto il profilo tecnologico. Nel 1928 la Crumière diventa Spa entrando a far parte del gruppo internazionale Dollfus & Noack, operante nel settore fin dal 1880.

Nel 1986 la Società si scioglie per fallimento. I dipendenti si costituiscono in Cooperativa continuando a produrre feltri per cartiere, nastri trasportatori per industrie alimentari, manicotti in lana e filtri ad uso industriale.
Con questa scelta coraggiosa e investendo le sue risorse in una florida economia di nicchia, l'azienda ha resistito alla scomparsa dell'industria tessile in Val Pellice. Occupa ancora oggi una quarantina di lavoratori e l'attività viene ormai svolta quasi esclusivamente nei capannoni di più recente costruzione.




feltrificio